Il Parco regionale della Maremma, Natura e Sapori Toscani

di Vogliadiagriturismo.com - 06 November 2012
foto articolo agriturismo

Esteso su una superficie di oltre 70 chilometri quadrati, sul tratto di costa che va da Principina a Mare e Talamone da una parte e l'Aurelia dall'altra, il Parco regionale della Maremma è caratterizzato da una grande varietà ambientale.

A nord il territorio della foce dell'Ombrone, con terreni coltivati e pascoli, colline ricoperte da vegetazione arbustiva e boschi cedui sempreverdi.

Questa parte di territorio è caratterizzata inoltre da acquitrini e dune litoranee, fra cui la palude della Trappola con specchi d'acqua salmastra e folti canneti dove trovano rifugio numerose specie di uccelli.

Fra i paesi di Alberese e Talamone, nella parte centrale e meridionale del parco dominano i Monti dell'Uccellina, una catena collinare parallela alla costa rivestita di macchia mediterranea che si spinge fino alla spiaggia. Caratteristica è la spiaggia di Marina di Alberese, tenuta allo stato naturale, ove si trovano tronchi di alberi caduti a causa delle intemperie e il trascorrere delle stagioni mostrando uno scenario particolare e suggestivo.


L'accesso al Parco è possibile da Alberese e da Talamone attraverso visite guidate diurne e notturne, a piedi, a cavallo, in mountain bike e birdwatching. Sono disponibili diversi itinerari di diverso impegno fisico e differente interesse ambientale e storico-artistico.

Si può partire dalla fattoria di Alberese, gestita insieme al Parco, dove vivono allo stato brado cavalli di razza di origine berbera e mandrie di bovini della tipica "razza maremmana", riconoscibili dalle grandi corna o da Talamone, antico porto etrusco e poi romano spostato nella sede attuale durante il medioevo, è sovrastato dalla rocca senese altre fortificazioni erette a difesa delle invasioni provenienti dal mare.

Manifestazioni ed eventi.

Ad Alberese, il 1° maggio di tiene la Merca del bestiame, durante la quale i butteri marchiano puledri e torelli una tradizione che rievoca la "merca", ovvero l'ingresso ufficiale in mandria dei giovani animali.

Intorno alla metà di luglio, presso il podere Spergolaia si tiene la festa della trebbiatura, dove vengono rievocate tradizioni e tecniche connesse con la trebbiatura del grano.

Il 15 agosto si svolge il Torneo della Rosa, una competizione a cavallo fra butteri che devono strapparsi a vicenda una rosa appuntata sul bavero della giacca.

Un autunno ed un inverno all'insegna del relax, e dell'enogastronomia.

Sebbene il Parco regionale della Maremma sia un'area apprezzata soprattutto nei periodi primaverili ed estivi, durante l'autunno o l'inverno questo territorio, nel cuore della meravigliosa Toscana riserva ottime opportunità di relax e ricerca del gusto.

Per gli amanti del vino, la strada del vino Colli di Maremma offre il Morellino di Scansano, il Bianco di Pitigliano, l'Ansonica Costa dell'Argentario e Parrina. Le tracce Etrusche accompagnate delle testimonianze medioevali, verdi pascoli, orizzonti del mare e campi arati offrono un paesaggio irripetibile dove l'olio e il vino pregiati valorizzano la cucina della Maremma.

Inoltre sempre durante l'autunno e l'inverno si tengono sagre e feste in cui si possono apprezzare i sapori della campagna: il cinghiale, la carne di razza maremmana, i funghi, l'uva, le castagne, ecc.

Voglia di vacanza in Maremma o in Toscana? Scegli una delle nostre strutture, Agriturismo, Bed and Breakfast in Toscana


 



Loading Caricamento ...