Un viaggio nella Costa degli Etruschi

di Vogliadiagriturismo.com - 30 settembre 2012
foto articolo agriturismo

Storia, cultura, natura.

Questa fascia costiera si estende da Livorno al promontorio di Piombino. In questo tratto le scogliere di Calafuria, Quercianella e Castiglioncello lasciano il posto alle spiagge più scure e dense di Marina di Cecina, Bibbona, Donoratico e Marina di Castagneto a cui succedono le spiagge di sabbia bianca di San Vincenzo.

Abbandonata la costa si incontrano dolci rilievi collinari in parte coltivati e in parte coperti da fitta vegetazione spesso compatta ed impenetrabile all'uomo ma non al cinghiale.

Sulle colline che fronteggiano il mare troviamo, circondati dalla campagna, una serie di piccoli borghi raccolti sulla cima dei colli come Bibbona e Castagneto Carducci, famosi anche per il suoi castelli appartenuti ai conti Della Gherardesca;

Sassetta, con il suo borgo medievale che rivive il suo passato in ottobre con rievocazioni storiche, cortei di figuranti e il palio dei ciuchi;

Bolgheri, con il suo famoso viale dei cipressi e il castello;

Campiglia Marittima, antico borgo medievale che si fonde con la natura, un tempo zona mineraria attualmente valorizzata dal Parco archeologico-minerario di S. Silvestro che documenta la storia delle lavorazioni metallurgiche;  

Venturina famosa soprattutto per il polo termale Valle del Sole che comprende uno stabilimento di cura, una bella piscina termale di acqua calda naturale ed un grande parco naturale con fontane, e per il Calidario, piccolo lago termale di acqua calda frequentato tutto l'anno.

Suvereto, così denominato per le querce da sughero un tempo abbondanti nella zona. Suvereto oltre ad essere conosciuto per il suo borgo antico, è noto anche per "il Palio delle Botti" (maggio e 14 agosto), che si disputa fra coppie di "spingitori" che corrono spingendo botti di legno da vino da cinque quintali su e giù per le vie del centro storico.

Sul mare, allungato all'inizio di un'ampia pianura di bonifica troviamo il centro industriale di Rosignano Solvay con il suo Museo civico Archeologico che illustra cronologicamente e topograficamente la storia della zona.

Cecina, cittadina che vive oggi l'identità storica come centro archeologico e turistica con oltre 15 km di litorale sabbioso.

Populonia, un borgo affacciato sul mare, situata nell'incantevole golfo di Baratti, antico porto etrusco e poi romano fu un centro importante per il commercio del ferro dell'Isola d'Elba. Nei dintorni si trova una vasta zona archeologica, inclusa nel Parco archeologico-naturalistico di Baratti Populonia, repertorio di necropoli etrusche di primaria importanza.

Piombino, centro di antica vocazione mineraria e manifatturiera si è sviluppato come uno dei maggiori poli della siderurgia italiana. Oltre al centro storico e al porticciolo il promontorio di Piombino in questa zona si trovano alcuni parchi naturali molto interessanti fra cui il Parco naturalistico-balneare della Sterpaia, i Parchi forestali di Poggio Neri e di Montioni, l'Oasi wwf Orti-Bottagone

Prodotti e piatti tipici, vini. 

La Maremma offre una grande quantità di prodotti tipici, la campagna offre produzioni pregiate e naturali, gli animali garantiscono latte di ottima qualità per la preparazione di formaggi e carni di pregio di ogni tipo a cui si aggiunge la cacciagione con lepri, volatili e soprattutto cinghiali. Dalla laguna provengono spigole, orate, cefali, anguille,  palamite (pesce sempre più raro ma assoluta qualità appartenente alla famiglia dei tonni e degli sgombri) e muggini da cui si estrae la bottarga.

Il Cacciucco di pesce è il piatto più famoso della cucina locale, miscuglio di ingredienti e di ricette diverse, dove su una base comune (pesci a lisca, molluschi, crostacei, pomodoro, aglio, salvia peperoncino, sale e vino bianco) ogni cuoco o massaia toglie e aggiunge elementi in funzione della sua creatività o di quello che quel giorno si trova sul mercato. 

Oltre l'olio extravergine di oliva che si produce in quantità ma soprattutto di ottima qualità, in Maremma si producono ottimi e importanti vini, fra cui il mitico rosso "Sassicaia" prodotto nella zona di Bolgheri, ricco di storia e considerato uno dei più grandi vini al mondo, il Montescudaio, bianco, rosso e Vin Santo, tipico della zona di Cecina, il Suvereto, rosso, rosato e bianco, prodotto in Val di Cornia.

 

Itinerari turistico da percorrere in macchina, in bicicletta, a cavallo o a piedi.

La Costa degli Etruschi è uno dei luoghi della Toscana che offre spazi,  strade e atmosfere ideali per andare in bicicletta, a cavallo o semplicemente muovendosi in macchina.




Loading Caricamento ...